Il lato oscuro del Vaticano: Giovanni Paolo I and Emanuela Orlandi

Ci sono troppe situazioni rimaste all’oscuro e non c’è tanto da stupirsi. Apparentemente può sembrare paradossale che una istituzione così vicina alle radici umane, soprattutto alla salvaguardia delle anime, ne sia la colpevole di atti cruenti tenuti ben nascosti. Ricordiamoci che è uno stato assoluto, non vi suona già sospetta questa tipologia di organizzazione sociale? La Chiesa è totalmente uno stato a parte con tutta una serie di leggi e dogmi al di là del governo politico. Sono completamente indipendenti su tutto a tal punto che ogni atto fatto può essere giudicato solo da loro. Chi vi è dentro, non ne può fare parola in quanto fa parte del patto tra l’essere umano e Dio. Questa modalità di atteggiamento ricorda molto bene un’altra forma di organizzazione: la mafia. Se consideriamo che lo stesso Stato si è trovato fin troppo legato con la mafia da non rischiare più attentati come ai tempi di Falcone e Borsellino, potremo rischiare di vedere alla fine una sola organizzazione stato-clericale quale la mafia. Forse è proprio questo stile a salvarci da attentati e chissà quali altri atteggiamenti ostili alla nostra penisola. L’Italia sembra essere totalmente sopra l’etica, seguendo un animo candidamente oscuro.

In this video, you can see an interesting revisiting about the concept of family in our territory. In fact, we are so realated through this concept to such an extent that obscure what is wrong, accepting rules that can only be valid within it. Our organization must be the best organization in front of strangers.

In addition to this concept, we can understand why our Italian organization and our religion could be corrupt. It’s too much important to protect our being and our organization are our being. Maybe this speech is correct for any human organization. Well, how it could be right for absolute monarchy connected only with God and not other human beings.

For this reason, some strange situations from the strange death of Pope Giovanni Paolo I ( a papacy that lasted only 33 days) to the disapperance of Emanuela Orlandi ( daughter of a clerk of the ecclesiastical prefecture) could be those further tests of an unclear and very powerful spirit. Maybe, Church could rapresent our real human essence, ready to throw money and unwilling to accept self-criticism.

Risultato immagini per giovanni paolo I

Evitando tutti i possibili complottismi e verità contraddittorie sulla sua morte, quello che può risultare chiaro è quanto non sia facile risalire a certe verità che solo la Chiesa può sapere. Certe decisioni possono risultare a noi totalmente insensate, un po’ come la rinuncia del mandato da Papa da parte di Ratzinger, ma bisogna guardare oltre. Non è dato per scontato che certe frange ecclesiastiche possano essere capaci, in base al periodo storico, a sovvertire certe ottiche al costo di togliere di mezzo certe persone. Certe ottiche, a volte così ironiche e non politicamente corrette ai Soliti Idioti, potrebbero evidenziare verità fin troppo taciute. Non è detto che la Chiesa, proprio al fine di acquisire ancora valenza, possa divenire una vera e propria azienda e possa cambiare faccia solamente per non perdere la priorità dei propri follower. Difatti, la Chiesa ha sempre saputo capire i momenti adeguati per non perdere terreno. Forse certi Papa dovevano prendere l’incarico in altri momenti, un po’ come ora è adeguatissimo Papa Francesco e la sua voglia di essere più in contatto con la società quotidiana e i suoi social media. Forse è meglio non prendere per sicuro ciò che ci viene detto, utilizziamo il buon senso e chiediamoci sempre se è realmente così!

Mattarella furioso: ” we can’t lose another time”

Eccoci nuovamente al governo tecnico. L’Italia è riuscita a raggiungere una ennesima crisi nel momento più critico della storia dell’umanità. Quanti governi tecnici ho avuto modo di vedere, seppur questa volta potrei aggiungere una provocazione: ” Da quando non si ha un governo letteralmente stabile e politicamente ben orientato?”. Se il governo tecnico funziona alla stregua di un governo politico dove si cerca una maggioranza al di là di un orientamento ben prestabilito, è da anni che non abbiamo un orientamento ben prestabilito. In sostanza, il governo tecnico sembra sussistere da anni e anni solamente in modi diversi. Al momento, la possibilità di riorganizzare l’Italia è in mano ad uno stratega economista quale Mario Draghi. Tralasciando l’esito effettivo di cosa succederà, è curioso come la nostra politica sia giunta letteralmente al capolinea. Questa volta mi è apparso di vedere Mattarella furioso in quanto questi giochetti, da sempre poco etici, risultano totalmente dannosi in un momento come questo.

Tra Draghi e Conte c'è un filo conduttore. Ora serve una svolta: la  continuità - Il Fatto Quotidiano

In our Italian government, every single situation is so unpredictable. In this period, it is lacking a stavility in order to manage the right power. For this reason, our President of the Republic is so determinated for a new government in a short time. This is a critical period and there is no time in order to play again for new political organization.

This is an historical period where everyone can have own responsability in order to overcome bad moments and catching new hope. This period is totaly an enormous challenge and everyone can lose or win . You could be Trump, Putin, Conte or someone else but no one could know how it possible to overcome this period without any risk. There are many hindrances in every single way on this period.

In conclusion, our government need to change this mess into a right direction. I hope in a good fate and together can see more than this.

Cosa ha detto Mattarella: il discorso integrale - Corriere TV

Si ricadrà in un governo tecnico. Si dovrà cercare una direzione almeno decisa al fine di avere questi aiuti e rialzarci da questa pandemia globale. è il tempo di agire e non di fare i conticini!

La relatività del potere assoluto: the dissident’s power

Questa pandemia ha totalmente smosso gli equilibri politici a tal punto da mettere in difficoltà alcune teste blasonate. Il primo a cadere è stato Trump. Non è stato così semplice fermare l’egemonia di un grande stratega come Trump, ma l’imprevedibilità ha saputo cambiare le carte proprio alla fine del suo mandato. Vi sono stati e ci sono molti squilibri nel panorama americano. In ogni modo, su questo frangente, il suo rivale sta riuscendo a fuoriuscire dal caos che ha generato e sta ritrovando una nazione un po’ meno dittatoriale. Purtroppo non è facile abbattere i regimi, seppur risulti difficile giudicare il buono o cattivo andamento di una cultura totalmente diversa dalla nostra. Quello che si potrebbe giudicare è l’andamento umano e ambientale di quel territorio. Questo è un compito umano indipendentemente dalla nazione dove siamo. In quanto cittadini di un mondo in comune, è più che legittimo proteggere l’ambiente circostante e la nostra specie. Per questo motivo, non è un fatto totalmente irrilevante quello che sta succedendo in Russia. L’azione del dissidente di Putin è stata geniale. Sapendo benissimo il rischio che correva nel ritornare nella madrepatria, ha scelto proprio questa via nel momento più burrascoso per Putin. La pandemia e lo stress da parte di una popolazione costretta, un po’ come tutti quanti noi, a riflettere su cosa ci stia succedendo possono essere elementi molti utili da parte di coloro che vorrebbero cambiare le situazioni. Questo è un grosso passaggio storico dove l’umanità ricercherebbe più calma e riflessione, tralasciando gli elementi rissosi delle varie nazioni, e i regimi possono trovarsi in seria difficoltà così come qualsiasi governo di fronte all’incertezza dell’esistenza umana.

Navalny attacca Putin: 'Ecco il suo palazzo segreto' - Mondo - ANSA

In this pandemic situation, those people, who are involved in politics , could find many hindrances in their ways. For this reason, this person has decided on doing something in order to oppose against the strongest leader as Putin. This is a favourable moment and the dissident Navalny can be an ideal person for this mission.

Obviously, Putin and his team deny their responsability when Navalyn had been poisoned by someone. They had hoped that Navalyn’s condition could improve and he could be in a good health. By the way, Navalny and his supporters are opposing to Putin and this can be another example which humanity repudiate some behaviors for whom wants only full powers. This fight is going to be so difficult but never say never.

In conclusion, Navalny is going to serve three years in prison. He is not alone and this can be a new power in order to damage Putin’s power.

Who cares about him, if we wanted, we would have made it done: Putin on  Navalny poisoning, World News | wionews.com

Lo scontro non è ancora finito, seppur difficilmente Putin perderà quel posto così tanto difeso. è molto importante lo spirito di coloro che non stanno avendo paura del Cremlino. Quelle persone saranno quel futuro sempre più contrario a certe ottiche di governo. La speranza è nel futuro e nella relatività delle gesta umana sia da una che dall’altra parte.

L’Anarchia dei gesti : who can protect people on social media

In questo periodo, i social media sono letteralmente presi in assalto da parte di altri media come la televisione, i giornali e cosi via. Effettivamente lo spazio dei social media non può essere basato su semplici leggi ordinarie in quanto sono a capo ad aziende private. Dovrebbe vigere il buon senso, ma tale termine è fin troppo lasciato all’interpretazione relativa di chi ne usufruisce. In un certo senso, si potrebbe parlare di una sorta di anarchia apparente. è logico pensare che i social media non siano totalmente distanti dalla cultura di appartenenza, ma possono avere un ampio modus operandi al fine di gestire certe situazioni. Inevitabilmente, la principale regola “universale” vigente tra social media e realtà è il compenso. In base a come è gestito il compenso e quante persone circolano al fine di dare un compenso, le leggi possono cambiare magicamente la loro direzione. è possibile prendere, come esempio, il caso Telegram. Tutt’ora una delle poche applicazioni che conosca a continuare con una pratica dell’anonimo al costo di far succedere pratiche illegali per proprio beneficio. Oltre a Telegram, vi sono anche Reddit e 4Chan come siti grossi e anonimi.

Pedofilia, revenge porn e stupri: la chat Telegram degli orrori

In this particular historical moment where social media is new focus for our species, it should be useful to think over every way in order to protect people from the anarchy of social media. So what could we do for this difficult situation? Maybe we could make someone aware of this situation and trying to help each other in order to improve our means of communication.

In addition to this first part of my article, I want to underline an interesting debate about Tik Tok and its own anarchy. In these days, a girl muser has acted on behalf of someone against another muser in order to stop a rude behaviour. In this particular case, such people have been offended by a guy because this boy used to do a sort of black humor in order to be ironic on politically correct. This is not easy to manage and it’s difficult to catch the border between an opinion and the black humor. For this reason, after much people who need to help and tag her, a girl muser has made public his behaviour.

In the end, this girl is an activist. She believes in a possible world where people try to live in peace together. Maybe there are other possibilities in order to stop borderline behaviours.

Martina Picardi fa un balletto contro le challenge violente e viene  criticata

è incredibile come le fazioni possano cambiare, immediatamente, lo schieramento in base alle situazioni. Come ho voluto evidenziare nel paragrafo precedente, in una situazione completamente anarchica è nato il conflitto tra due Tik Toker. In tale conflitto, la Tik Toker attivista ha cercato di intervenire rapidamente su dei vari contenuti borderline al fine di placare l’autore di questo genere di video. Precedentemente a questo fatto, la stessa Tik Toker cercò di sensibilizzare su un atteggiamento borderline da parte di una famosa Tik Toker quale Martina Picardi. Quest’ultima , volendo sensibilizzare a suo modo l’accaduto spiacevole di alcune challenge, potrebbe aver commesso l’errore di banalizzare e quasi rendere superficiale l’intento. Fatto sta che lo stesso fuoco capitato a Martina, è ritornato indietro ai danni di Eleonora per quanto riguarda la vicenda contro il Tik Toker Smusi. Alla fine, al momento, sembrerebbe che l’intervento di Eleonora possa essere caduto nel vuoto, procurandosi una auto-combustione. In ogni modo, a mio modo di vedere, sono piccoli passi per un futuro magari meno anarchico nei social. Il rischio di diffamazione può divenire il pretesto per evidenziare quanto si sta rischiando al fine di smorzare battute borderline. All’interno dei social media, si deve capire che ci interfacciamo con persone e bisognerebbe avere tutte le precauzioni per non offendere. Questo non deve portare a censure, ma ad un buon senso in quanto si sa cosa può fare male e quanto realmente lo vogliamo o meno fare.

Centro della Pace - Rotary Distretto 2120

La pandemia svela l’arcano: the lack of control in social media

I social media hanno completamente preso le nostre vite. Se già precedente alla pandemia, i social erano parte integrante del nostro vivere; ora sono parte focale e bisogna realmente capirne le varie situazioni senza cadere vittima della fuga. Ci tengo a precisare che mi sto avviando ad una tesi proprio sui social media al fine di sensibilizzare sul concetto di persona nell’ambito digitale e sul modo migliore di essere consapevoli. In futuro, i social media saranno finalmente visti come vera e propria piazza pubblica dove le leggi sapranno divenire sicure al fine di evidenziare le azioni giuste da quelle sbagliate. Purtroppo, come è sempre capitato nell’arco della nostra storia, ci passano sempre dei morti e dei feriti prima di giungere a soluzioni di buon senso. In rispetto delle famiglie e delle varie sofferenze che ora proveranno, il mio articolo vorrà solamente spiegare in linea generale cosa sta succedendo attualmente nelle menti dei bambini e in quelle dei grandi. In base alle informazioni ricevute e in quello che sto osservando, saprò dare un ulteriore idea di buon senso al fine di evitare una semplice fuga dai social senza spiegare i motivi o tentare di migliorare.

È morta la bimba di 10 anni che si era legata una cintura al collo per  l'assurda "Black out challenge" su TikTok - greenMe

In this article, I try to explain the reason why children are totally neglected in front of social media. This can be so evident in many cases where children made big mistakes or commit suicide. These hard challanges are not so different in comparison with other challanges in the past. Unfortunately, in this period, these challanges are happening in front of our eyes. We could immediately help that child but we think that our child is aware about that strange object as Pc or Smartphone. That child is more aware than us. This is the worst behaviour as regards it.

Firstly, every generation has own period where some behaviors are completely unknown by the past generation. This is a normal situation. So what could we do? Maybe we can listen and learn what our child wants to do. Our generation is not more superior than the present generation. This is important but we need more in order to save our children. Secondly, we must be their accomplices. We must see the present generation in the same way which we love our generation.

In conclusion, it’s terrible how parents can feel unsuitable for the current generation. Social media is our reality and we must use as a choiche for our reality. The awareness is a right word in order to help this generation.

Ci tengo a concludere con un altro video molto importante per quanto riguarda i social media. Non mi sarei mai aspettato che i social potessero ferire così tanto anche chi porta avanti tematiche sul benessere interiore. Bisogna prendere reale consapevolezza del modo in cui stiamo utilizzando i social poiché sono davvero una delle tante possibilità del reale. Sono molto d’accordo con il pensiero che sentirete a fine di queste righe. Da filosofo e comunicatore quale spero di essere, ammiro da sempre TLON e tutto il loro modo di portare avanti testi di cultura e consapevolezza personale. Ci tengo fortemente a dire che non possiamo usare la fuga, ma necessitiamo di porci come persone al fine di riportare il concetto di persone nei social. Di conseguenza, massimo supporto a te Maura e al tuo collega Andrea. Non arrenderti anzi continua, ancora di più, a far fiorire persone che sapranno cogliere il tuo messaggio. Impara, seppur non sarà semplice, a saper selezionare chi saprà cogliere i vostri messaggi da chi non vuole avere queste capacità. Dobbiamo salvaguardare chi sta male e questo è il nostro obiettivo. Se si riuscirà in questo, molto probabilmente il futuro sarà diverso e magari cambierà la maggioranza dei social 😉

In this last video, we can see an interesting opinion about this difficult period online. This girl is a philosopher- writer and TLON promoter. She and her boyfriend are founders on this project as TLON. TLON is a philosophical publisher and its founders try to spread harmony and awareness about human’s essence.

Unfortunately, there can be many haters or frustrated people who ready to hate and make hatred in another person. For this reason, this girl explains her disagreement about this situation. First of all, she highlights how it can difficult to explain own idea because there are always people ready to blame. Secondly, these form of censures can demoralize even who is satisfied with own life.

In conclusion, we must be kindlier and spread our rationality through a good awareness. We can do it and we can be happier than now.

Il momento di redenzione: The Savoia and the Jews

Come ben sappiamo, i rituali umani collegati a momenti simbolici sono il pane dell’umanità. Siamo alle porte del 27 gennaio 2021, giornata della memoria. Se non ci trovassimo in un momento pandemico, questo giorno sarebbe stato già nominato una marea di volte come giusto che sia. I telegiornali e tutto il sistema mediatico si sarebbero concentrati su eventi o rivisitazioni di quei terribili momenti. Purtroppo, certi fatti storici non sono del tutto finiti anzi ancora avvengono con la piena consapevolezza umana. Comunque, in queste giornate è capitato un gesto molto importante al fine di sensibilizzare e riflettere su certe situazioni avvenute in passato come l’avvallo alle leggi razziali del ’38. Gesti di questa portata possono essere pietre miliari della nostra coscienza, esattamente come fecero gli uomini di chiesa di fronte al disastro commesso dal fascismo. è fondamentale ricordarci che non ci furono solo i nazisti a mietere atti inumani bensì pure i compagni fascisti e lo stesso popolo italiano dell’epoca.

Emanuele Filiberto di Savoia a FqMagazine: "Il mio annuncio sul ritorno dei  reali? Non mi aspettavo una tale reazione. Alle elezioni sarei arrivato al  20% dei voti" - Il Fatto Quotidiano

During this pandemic situation, where the entire world has economical problems and it is in a difficult health situation, some simbolic events can immediately affect our mind . In these days, after a delicate moment of our Democracy, the last Savoia’s descendant made an important decision in order to solve the disagreement between the Savoia family and the Jews.

First of all, in our past history there were cruel acts against humanity and we must accept our responsability in these facts. When we talk about the Shoah, our Italian mind recognize the terrible nazists as guilty. Fascism immediately becomes a sort of ironical period. So many terrible crimes happened in our beautiful country such as The Night of Crystals where the Jews were violenty attacked by Fascists and not Fascists Italian. In 1938 our king Vittorio Emanuele III endorsed terrible racial laws and terrible lies against he Jews. In that period there was a strange dictatorship because our dictator Mussolini had to enact the racial laws thanks to the king’s establishment.

In conclusion, our nation is still confused and incoherent. Our democracy supports fascism and maybe also the monarchy. The decision made by Emanuele Filiberto’s gesture is an important symbol for our country and our future.

La lettera di Emanuele Filiberto alla comunità ebraica: "Chiedo perdono a  nome di tutta la famiglia Savoia"

Certi gesti devono essere sottolineati e , al contempo, bisogna pure rifletterci. Lo stesso stato di Israele, ora, non si trova ad avere pienamente ragione e rischia di commettere ulteriori reati con la scusa di averli ricevuti. Un discorso simile lo fece proprio la Germania e questo portò a fatti ben noti in futuro. Perciò direi di capire e ascoltare queste parole al fine di cambiare direzioni ostili. Tra l’altro, se qualcuno ci vuole vedere del marcio, è curioso come ora tali scuse potrebbero muovere gli schieramenti politici. In questa democrazia debole, se Filiberto si candidasse e evidenziasse con un modo di parlare diverso e mistico- quell’intermezzo proprio di Casa Savoia in tempi in cui il Fascio prese piede- il suo interesse nel cambiare la politica; potrebbe unire addirittura certi nostalgici del regime e tutti coloro stanchi delle solite solfe. In un periodo simile, la monarchia o chi ne è diretto erede porterebbe a curiosità sull’operato e magari a nuovi meme. Sicuramente Filiberto si troverebbe una accesa Mussolini, pronta magari a ricandidarsi per uguagliare quella fama a sorpresa. Al momento, Alessandra ha deciso di lasciare la politica e quel cognome così pesante è portato da suo cugino Caio ( militante di Forza Italia). In questo scontro tra il male del fascismo e il bene della democrazia, un po’ come è evidenziato in maniera stereotipica, i Savoia si pongono in una situazione mista e particolare. Questo potrebbe, addirittura, essere la giusta spinta per un governo Savoia rivisitato in chiave democratica.

Il rischio di una democrazia dittatoriale: America down!

Siamo ritornati a respirare l’aria del nuovo anno e, un po’ come l’anno scorso, l’America ritorna nuovamente al centro del caos mondiale. Dove sta quella democrazia americana menzionata nei testi o, almeno, posta nella superficie dell’opinione pubblica? Ormai, Trump è riuscito decisamente a riportare a galla tutti quei malumori e tutto questo è stato già evidenziato da Rick DuFer, il quale ha avvisato di come Trump sia riuscito a spostare gli equilibri del gioco politico a tal punto da aver estremizzato i punti di vista dello stesso pacato Biden. Dinanzi a Trump, è difficile riuscire a farsi sentire se non si urla ancora più forte. Eppure, andando in questa direzione, i risultati giungono ad essere assai mostruosi. Ecco che i supporter di Trump -dai cospirazionisti fino ai suprematisti, in una sorta di mix tra i negazionisti Covid e coloro che proteggono il concetto di “razza”- hanno portato avanti i loro disagi e timori, decisamente perpetuati dal loro feticcio Trump.

Biden, Trump ha incitato assalto, non è al di sopra legge – EspansioneTv

Ci tengo a non dare notorietà ai singoli soggetti, i quali ovviamente non stanno portando grandissime idee di democrazia. Quello che ci tengo ad evidenziare è la mancanza di una vera e propria sintonia di umanità nel paese, il quale continua ad essere separato da Trump principalmente. è anche vero, comunque, quanto la pacatezza di Biden possa risuonare come una sorta di Giolitti di fronte ai fascisti. Fortunatamente, la storia umana insegna e certi errori non capitano più nello stesso modo poiché l’umano tende ad esagerare con certi atteggiamenti e questo comporta ferite irreparabili e decisamente indimenticabili. Purtroppo, allo stesso tempo, tali situazioni non frenano altrettanti errori anzi li richiamano al fine di ritornare ad un altro punto estremo di un determinato atteggiamento. Tutto questo è successo all’ufficialità del passaggio dalla presidenza Trump a quella di Biden. Eppure, continuando in questo modo, Trump potrebbe rischiare il 25°emendamento o meglio la perdita immediata del potere che porterebbe al vice-Trump il rito del passaggio. Tale emendamento è attuato per morte improvvisa o malattia da parte del Presidente in carica o per difficoltà di tenere il potere da parte dello stesso. Anche l’eccessivo controllo è una completa perdita di potere, il quale può portare in grave rischio l’organizzazione sociale.

USA, assalto dei manifestanti pro-Trump al Campidoglio: i fatti

This is effect of Trump and it’s so difficult to see a solution for now. It will be an hard work for Biden. Obviously, in my opinion, these acts could bring Trump in totally out of the game or it’s better to do it quickly. When we speak the language of dictators, it happens that everything is difficult and you have to be false hypocrites. Trump had to try to appease his own incitements, maintaining chaos and not placating the normal rite of changing presidency. Violence is not beautiful, nor is the habit of shooting to drive people away. Less impactful interventions would be needed, but at the same time we must be decisive so that we can see unity and not death. Biden, I hope in new way of democracy or maybe a real democracy in order to oppose to the fake news and seek true understanding with humanity and nature. Obviously, social media intervened to thwart incitement to chaos thanks to censore Trump’s blather. It’s a right way and this is a new form of common opinion. Finally, the wind of democracy is taking shape in the country!

Un primo capodanno: a first step before another step for the end of pandemic moment

Qual è la vostra opinione sul 2020? A quanto pare, questo 2020 ci ha fatto ulteriormente sentire parte di una comunità senza confini. Stiamo vivendo ogni singola ricorrenza con un effetto inteso senza precedenti: dalla pasqua come rinascita fino al natale come ricerca di una nuova speranza. Di conseguenza, immaginiamoci cosa significherà quel 00:00 di domani sera. Seppur potrà essere più “sobrio”, in realtà il 2021 sarà decisamente più sentito. Il 2020 è stato vissuto a tratti e, purtroppo, nei momenti di strana calma, abbiamo dovuto capire bene cosa succedesse intorno a noi e calcolare assiduamente i giorni per poter uscire nuovamente e guardarci in faccia. Quei rintocchi di 14 giorni giunti ad essere, attualmente, solo 4 giorni alternati di colori diversi. Se tutto dovesse andare per il meglio, potrebbero essere gli ultimi 4 giorni di fila in rosso e quindi l’ultimo vero sforzo. In realtà, non sarà semplice poiché ci troviamo divisi come opinione pubblica per quanto riguarda i vaccini. Lo stesso governo si “diverte” a litigare, facendo prendere l’ispirazione pure alle categorie più predisposte a salvarci la vita: i professionisti della sanità. Ci siamo trovati impauriti e coesi, in una situazione apparente nuova e sincera, fino a riprendere tutta questa paura ad un fine politico e di consensi.

An interesting reflection about this period. This wonderful philosopher has been able to express the true meaning of this 2020, a period in which the human has stopped to reflect. We need this and in the end, by dint of ignoring, it is proposed in front of us. Now, we must support our hope and our tool against Covid. Unfortunately, in this second part of our year, people begin to quarrel, following the experts, in order to win argumentative battles and forgetting the importance of action. In this period, however, there are other bad situations overshadowed by the pandemic. Attempts to have absolute powers by the governors of Russia and Belarus or the conquering China that wants to have full power beyond other cultures. In the interlude, the war in Nagorno-karabakh between Azerbaijan and Armenia. A struggle of territories and power, mixed with the usual war of a religious nature.

2021 - Foto e Immagini Stock - iStock

Siamo arrivati al culmine di un anno rapido e lento allo stesso tempo. Tale anno non racconta solo di tragedie bensì di grandi capacità umane, passate in secondo piano: dalla grande velocità di trovare l’antidoto a grandi passi per quanto riguarda lo spazio. Nel 2021, ci si augura, queste innovazioni nell’ambito della ricerca possano divenire tessuto connettivo della società insieme a tutto un ambito tecnologico fondamentale. Non sarà la fine della socialità, ma di un miglioramento della consapevolezza e del tempo. Chi avrà l’anima attiva, riuscirà a percepire questo senso. Un deciso auguri per un 2021 di rinascita pura ❤ Happy new year for new way in order to see a real humanity ❤ Ci tenevo , inoltre ,concludere con una consapevolezza: il 2021 potrà essere l’anno di riavere piano piano i nostri spazi. Usiamo la testa e il cuore affinché dei vari colori, dei vari ostacoli vissuti potremo vedere nuove possibilità e straordinarietà delle piccole cose. Immaginatevi di arrivare all’estate del 2021 con una consapevolezza di libertà tangibile, dopo aver vissuto una primavera alle soglie del sogno. Ora usate questa consapevolezza logica e non demordiamo, la soluzione c’è e non è tempo di litigare! La politica mettiamola in secondo piano, proteggiamo adesso la società con il buon senso!

Vax day: It’s time to believe in a new era

Domenica 27 dicembre 2020: può sembrare un normale giorno, in un abitudine di zona rossa e arancione alternata, ma potrebbe divenire il segno di una nuova era. Se a marzo di questo anno, l’oscurità prendeva sempre più spazio nelle nostre coscienze; adesso abbiamo concretamente una possibile uscita da tale disastro di natura umana. Le grandi capacità dell’essere umano si possono riassumere in un principio conoscitivo di questo genere: prove ed errori. Nel fantomatico dibattito di filosofia analitica, Chomsky e Skinner furono interessanti spunti di osservazione per quanto riguarda la capacità umana di imparare. Se per Skinner l’umanità imparava da prove ed errori- soprattutto dagli errori- la visione di Chomsky evidenziava un linguaggio innato o meglio una capacità innata del soggetto al di là di situazioni pratiche. In questo caso, l’idea di Skinner può risultare il sunto di quello che stiamo vivendo. Seppur sia Skinner che Chomsky si riferivano ai bambini e bambine, io ci tengo ad evidenziare più un discorso generale di umanità. In un altro articolo avevamo analizzato come i grandi punti di svolta possono combaciare con enormi crimini sociali: https://wordpress.com/post/principecalusiese.wordpress.com/2704 ( Minneapolis: Humanity against anti-humanity). Potrebbe essere una coincidenza, ma dove prima c’era Trump e tutta una percezione di guerra e panico; in questo periodo un calmo Biden sta riportando calma e speranza.

Covid, Joe Biden si vaccina in diretta tv: «Fatelo tutti, è sicuro» - Il  Mattino.it

In each nation, the turning point is beginning to make ritual. In England, the first to be vaccinated was a namesake: William Shakespeare. To be or not to be or to vaccine or not to vaccine:there is not question, we vaccinate. Now, in our nation , the first to be vaccinated were: Professor Maria Rosaria Capobianchi, nurse Claudia Alivernini and social health worker Omar Altobelli. At 7.20 am, they were the first in Italy to receive the Covid-19 vaccine this morning at the National Institute for Infectious Diseases Spallanzani in Rome. The intent is to give the country confidence in medicine and science. Unfortunately, it is not easy to trust an overly controversial journalism and government. By the way, the awareness of those who listen to logic leads us to see the vaccine as a turning point.

This vaccine can not to have many agree, even from those who work there every day in hospitals. This can lead to criticism and contradictions , leading to difficult results if there could be any effects. If the unknown to a totally new vaccine causes disturbance, the normal mutation of a new virus is also causing the crisis. How can we get out of it? The fear of the English variant made us feel a bit of a return of March 2020, but this vaccine throws us into the limbo of this December.

Non posso prevedere come ne usciremo, seppur ci vedo una grande luce bella intensa oltre l’oscurità, ma sicuramente queste immagine erano attese da parte di tutti noi e di chi ora applaude dall’alto dei cieli. Io vorrei andare oltre le polemiche, sapendo benissimo che il buon senso alla fine prevarrà. Per quanto possa far notizia chi si oppone senza argomentazione o chi crea incertezze, se l’umano continua a vivere lo deve assolutamente al maggior buon senso interno alle società. Quindi i risultati saranno- come sempre è capitato- sempre più visibili. Quello, invece, di cui ci spero fortemente – non è scontato – è un maggior impatto emotivo nell’umanità. è ora di uscire da questo disastro e portare avanti nuovi progetti! Umanità, riprendiamoci il nostro posto con tutto il rispetto della natura. Non tutti ancora seguiranno questo codice, ma sta nel nostro piccolo abbattere i nostri stessi mostri!!

Vaccino Covid al via: i primi tre vaccinati allo Spallanzani. Conte: «Oggi  l'Italia si risveglia» - Il Mattino.it

I diritti umani sono per tutti: a culture must be more human than now

Ci tengo a partire da un pensiero molto interessante da parte di una filosofa accademica statunitense: Martha Nussbaum. Tale filosofa ha cercato di ragionare sul confine tra giustizia e ingiustizia, giungendo a confermare che la legalità è tutto un complesso di fatti utili e naturalmente vicini all’essenza umana. Tutto quel qualcosa che si possa distaccare da ciò è , invece, da considerare ingiusto. A tal punto, nel mondo ci sono situazioni molto evidenti di ingiustizia sociale e non sono molto distanti da noi. Tutta l’umanità, seppur divisa da pezzi di terreno prescelti da varie faide successe nell’arco della nostra storia e non del tutto così universali, è unita di fronte all’essenza stessa di umano. Recentemente mi ha molto colpito la pena di morte in America.

Giustiziato Brandon Bernard, il condannato a morte più giovane degli Stati  Uniti - Giornale di Sicilia

Ci ritroviamo nuovamente, forse con un problema etico maggiore, in una situazione complicata. Almeno per quanto mi riguarda, mi trovo a sentire una amarezza nella morte di un colpevole di un delitto. Forse la questione mi tocca non per il reato capitato, il quale avrei preferito decisamente una giustizia diretta fatta da chi ha ricevuto il torto rispetto ad una decisione di stato, bensì l’attuazione di un qualcosa di poco umano: la pena di morte. So quanto tale tematica possa suscitare degli scontri, soprattutto se certe persone si macchiano o sono complici di delitti cruenti. Come avrei reagito se ci fosse stata la pena di morte a Riina per i reati commessi? Se quei fatti mi erano così vicini, molto probabilmente potevo non avere dubbi nell’essere d’accordo. Al contempo, però, la mia riflessione poteva andare all’inutilità quindi del carcere. Se chi ci va dentro, alla fine non ne esce . Dove starebbe il valore di recupero del prigioniero e la speranza di una nuova vita da parte di questo ultimo? Se tale prigioniero si è realmente pentito e incomincia tutto un sistema per dare giustizia a quelle vittime e cercare di spiegare la situazione di degrado dei suoi quartieri, non potrebbe essere un sintomo di recupero? Questa riflessione può prendere decisamente piede proprio con l’uomo giustiziato in Indiana. Tale persona- forse non del tutto persona materiale dell’omicidio- si è trovato a cercare di abbandonare quella vita e aiutare possibili giovani criminali a smettere di agire in quel modo e imparare a creare un dialogo con lo stato. Questo poteva essere una possibilità concreta di recupero di una persona, ma c’è ancora uno striscio di Trump in attesa dell’ufficialità di Biden. Di conseguenza, l’amore per il massacro e la discriminazione dell’etnia continuano ancora a resistere in America.

Pervis Payne: What You Need to Know About His Case

Where did Wilson’s human rights go? Maybe at the end of the First World War? In this historical period, many hypocritical facts are happening. In a football Champions League match between Paris Saint-Germain and Basaksehir, a Romanian referee intentionally insulted a Turkish player on the bench with the N word. Maybe the same Romanian referee could having received a counter-insult. By the way, a Turkish leader Erdogan demanded more respect and joined the fight against racism. In reality, Erdogan himself does not respect human rights so much in his Turkey. Infact, our Italian fishing boats are still stuck for no reason in their borders. If we talk about the Italian country, we find ourselves having difficulties with Egypt as well. After the death of our compatriot Giulio Regeni, a mere student of “international rights “who had no intention of interfering with foreign policies, apparently tortured and killed by the Egyptian secret services who do not want to cooperate today to understand the culprits; now another highly valued student such as Zaky- an Egyptian activist, attending the master in gender and women’s studies funded by the Erasmus Mundus program of the European Union at the University of Bologna- he was tortured but at the moment he is still in prison alive. In all of these situations, how can we talk about human rights? We have to add yet another case in America, probably April 2021, with the execution of Pervis Payne? ( in that photo up this paragraph ). Maybe , this time, Pervis could be innocent and DNA has not been checked to see if he really was the executioner of a certain fact.

Patrick Zaki scrive dal carcere: "Peggioro nel fisico e nella mente, ogni  giorno è più pesante" - Il Riformista

A sentire di un ulteriore crimine, questa volta di censura, ai danni di un blogger Ruholam Zam in Iran; mi viene sempre più a supportare Zaki e augurarmi di un intervento dei diritti internazionali per al dignità dell’essere umano. Vi sono fin troppe censure che non portano ad una vera libertà e armonia tra gli esseri viventi. Dove l’umano si sente oppresso, lì l’ingiustizia è fin troppo presente. Io richiedo di cuore un vero intervento al fine di evidenziare l’importanza per l’umanità. Se dimostri umanità, avrai umanità e l’umanità vale più dei compensi. Se non si ha umanità, il popolo non sarà umano e quell’umanità mancata potrebbe costare davvero cara. Le stesse dittature sono state le prove di quanta incoerenza esista e di quanto non sia facile gestire una mente instabile. Di cuore, mi auguro nella speranza Zaki per un 2021 decisamente diverso e molto più verde e meno giallo. Tra l’altro, guardando ancora il nostro paese, la magistratura non ci pensi minimamente di fare un passo indietro per quanto riguarda l’accusa al primo governo Conte di aver preso in ostaggio umani solamente per propri comodi politici. In aggiunta, chiederei anche all’Europa di pensare bene quanto gli immigrati non sono oggetti da poter abbandonare in una zona piuttosto che un’altra. Forse è ora di fare gli umani, oltre che nascere umani!

Immigrazione.biz - Il reato di immigrazione clandestina nell'ordinamento  italiano